Scuola di pace

3° APPUNTAMENTO "SEMINARE SPERANZA NELLA CITTA' DEGLI UOMINI" “LAVORO E PACE NELLA CITTA' DEGLI UOMINI”

 

 

 

Il valore del lavoro nella ricostruzione di un'umanità solidale
Incontro con S.E. Mons. Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna

Bologna, 25 marzo 2018 - ore 16,00

Comunità terapeutica Casa Gianni - Via  Mondolfo 8 - Bologna


“La crisi economica ha una dimensione europea e globale; e, come sappiamo, essa è anche crisi etica, spirituale e umana. Alla radice c’è un tradimento del bene comune, da parte sia di singoli sia di gruppi di potere. È necessario quindi togliere centralità alla legge del profitto e assegnarla alla persona e al bene comune. Ma perché tale centralità sia reale, effettiva e non solo proclamata a parole, bisogna aumentare le opportunità di lavoro dignitoso. Questo è un compito che appartiene alla società intera: in questa fase in modo particolare, tutto il corpo sociale, nelle sue varie componenti, è chiamato a fare ogni sforzo perché il lavoro, che è fattore primario di dignità, sia una preoccupazione centrale” (Papa Francesco, Discorso in Piazza Maggiore, 1 ott 2017).

Tutta la società, anche la comunità cristiana per il suo contributo spirituale e culturale, deve avere a cuore il tema del lavoro, perché la città si costruisce nella convivenza civile attraverso un’attenzione specifica alla qualità e alla dignità del nostro lavoro.

Questo 3° appuntamento del ciclo, promosso dalla Fraternità Francescana Frate Jacopa e dalla Parrocchia S.Maria Annunziata di Fossolo, avrà luogo la Domenica delle Palme presso la Comunità terapeutica “Casa Gianni”, che da 25 anni propone il recupero dalle tossicodipendenze attraverso una terapia anche occupazionale. Lì dove si ricostruisce l’umano attraverso la dignità del lavoro, sarà bello poter ascoltare il nostro Vescovo Mons. Matteo Zuppi su questo tema ed essere da Lui guidati a cogliere la valenza personale e sociale del lavoro per seminare speranza nella città degli uomini.

Leggi il Programma

Indicazioni logistiche

 

CICLO "SEMINARE SPERANZA NELLA CITTA’ DEGLI UOMINI”

 

 

2° Appuntamento Domenica 18 febbraio 2018 - ore 16,00
“DALLA CULTURA DELLO SCARTO ALLA FRATERNITA’”
Incontro con il Prof. Paolo Rizzi,  Università Cattolica di Piacenza

 

Come sarebbe bello che la fraternità, questa parola così bella e a volte scomoda, non si riducesse solo a assistenza sociale, ma diventasse atteggiamento di fondo nelle scelte a livello politico, economico, scientifico, nei rapporti tra le persone, tra i popoli e i Paesi … Solo l’educazione alla fraternità, può superare la ‘cultura dello scarto’, che non riguarda solo il cibo e i beni, ma prima di tutto le persone che vengono emarginate da sistemi tecno-economici dove al centro spesso non c’è più l’uomo, ma i prodotti dell’uomo” (Papa Francesco, Videomessaggio a Ted 21, 2017)

 

Nel secondo incontro del Ciclo “Seminare speranza nella città degli uomini”, promosso a Bologna dalla Fraternità Francescana Frate Jacopa con la Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo, sarà l’economista Paolo Rizzi domenica 18 febbraio ad affrontare i nodi del problematico passaggio dalla cultura delIo scarto alla fraternità, prospettando i passi di conversione personale e comunitaria da compiere per una società più inclusiva ed umana.
La conclusione del Ciclo, in programma per domenica 25 marzo, sarà a cura di S.E. Mons. Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna, sul cruciale rapporto speranza e lavoro.

 

Condividi la notizia dell'incontro con amici, conoscenti, famigliari e negli ambiti della tua quotidianità.

Leggi il Programma

 

 

 

 

 


 

CITTA’ ACCOGLIENTE CANTIERE DI PACE

 

CICLO INCONTRI A BOLOGNA  "SEMINARE SPERANZA NELLA CITTA’ DEGLI UOMINI”

1° Appuntamento Domenica 21 gennaio 2018 - ore 16,00 Sala Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo

Una lettura del Messaggio per la 51^ Giornata Mondiale della Pace

Incontro con S.E. Mons. Mario Toso, Vescovo di Faenza-Modigliana

La Fraternità Francescana Frate Jacopa e la Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo  propongono un Ciclo di incontri da gennaio a marzo per riflettere sull'essere seminatori di speranza nella città degli uomini. In questo tempo in cui assistiamo in varie forme ad una assenza di speranza che produce volti senza identità e vite senza futuro, “occorre dare spazio al diritto alla speranza”, come ci ha ricordato Papa Francesco nella sua Visita a Bologna, richiamandoci ad essere “artigiani di speranza”.

Il primo incontro del Ciclo, domenica 21 gennaio presso la Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo,  si terrà sul tema “Città accogliente cantiere di pace”  proposto da S.E. Mons. Mario Toso. Vescovo di Faenza Modigliana, con una lettura del Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace, che ci interpella a considerare la presenza dei migranti e rifugiati non come minaccia, ma come opportunità per costruire un futuro di pace, dando corpo ad una convivenza a misura della famiglia umana.

Il secondo incontro domenica 18 febbraio sarà incentrato sul passaggio dalla cultura dello scarto alla fraternità con una riflessione a cura del Prof. Paolo Rizzi, economista dell’Università Cattolica di Piacenza,  mentre a conclusione il terzo incontro, domenica 25 marzo, sarà guidato dalla parola di S.E. Mons. Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna, sul cruciale rapporto speranza e lavoro.

 

Condividi la notizia dell'incontro con amici, conoscenti, famigliari e negli ambiti della tua quotidianità.

Ti  aspettiamo!

In allegato il Programma

 

 

Sperare la pace

 

"Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace" Roma, Madre Chiara Domus, 4-6 gennaio 2018

Con spirito di misericordia, abbracciamo tutti coloro che fuggono dalla guerra e dalla fame o che sono costretti a lasciare le loro terre a causa di discriminazioni, persecuzioni, povertà e degrado ambientale.… le migrazioni globali continueranno a segnare il nostro futuro. Alcuni le considerano una minaccia. Io, invece, vi invito a guardarle con uno sguardo carico di fiducia, come opportunità per costruire un futuro di pace. La sapienza della fede nutre questo sguardo, capace di accorgersi che tutti facciamo «parte di una sola famiglia, migranti e popolazioni locali che li accolgono, e tutti hanno lo stesso diritto ad usufruire dei beni della terra, la cui destinazione è universale, come insegna la dottrina sociale della Chiesa. Qui trovano fondamento la solidarietà e la condivisione». Abbiamo bisogno di rivolgere anche sulla città in cui viviamo questo sguardo contemplativo, «ossia uno sguardo di fede che scopra quel Dio che abita nelle sue case, nelle sue strade, nelle sue piazze [...] promuovendo la solidarietà, la fraternità, il desiderio di bene, diverità, di giustizia», in altre parole realizzando la promessa della pace.

Dal Messaggio di Papa Francesco per la 51ª Giornata Mondiale della Pace

 

 

Alla Scuola di Pace interverranno Mons. Mario Toso (Vescovo di Faenza  Modigliana) che aprirà l'incontro giovedì 4 gennaio alle ore 1,30, p. Domenico Domenici ofm (Fraternità di accoglienza R.I:P.A) e Don Massimo Serretti (Docente di teologia dogmatica Pont. Università Lateranense).

 

Leggi il programma

 

Capitolo delle fonti

 

"La grazia del lavoro e il santo operare" Assisi, 10-12 novembre 2017

 

 

 

In comunione con la Chiesa Italiana che ha appena concluso a Cagliari la 48^ Settimana sociale “Il lavoro che vogliamo: libero, creativo, partecipativo, solidale”, la Fraternita’ Francescana Frate Jacopa si fa nuovamente pellegrina ad Assisi per accogliere le prospettive dell’importante appuntamento ecclesiale alla luce dell’esperienza evangelica di S. Francesco, profeta della pace e della fraternita’, che ha fatto del lavoro un proclama per una vita degna.

Anche tu sei invitato!

Le riflessioni, che avranno luogo alla Cittadella, sede del Convegno, saranno tenute dal Dott. Augusto Magliocchetti, da P. Pietro Messa ofm, e dalla Dott.ssa Stefania Proietti, Sindaco di Assisi

 

Leggi il programma

 

SEMINARE SPERANZA NELLA CITTA’ DEGLI UOMINI

“SEMINARE SPERANZA NELLA CITTA’ DEGLI UOMINI”

Convegno a Bellamonte 22-25 agosto 2017

 

Dal 22 al 25 agosto nello splendido scenario delle Dolomiti, a Bellamonte in Val di Fiemme si terrà  il Convegno “SEMINARE SPERANZA NELLA CITTA’ DEGLI UOMINI” aperto a tutti. Promosso dalla Fraternità Francescana e Cooperativa Sociale Frate Jacopa, con il Patrocinio del Comune di Predazzo, il Convegno, ormai alla sua 5ª edizione, intende dare continuità al tema dell’abitare proposto nel 2016 ponendo attenzione alla dimensione della speranza. Siamo ad una svolta epocale, in cui si avverte povertà di futuro, mancanza di fiducia e di speranza, con un progressivo degrado della convivenza civile, sempre più diffidente nei confronti dell’alterità e distratta nei confronti del bene comune. Una società sempre più contrassegnata da violenza e paura, che ha bisogno di ritrovare cammini di speranza e di pace.

L’articolazione del tema prevede quattro pomeriggi, con il contributo di autorevoli esperti. Ed avrà una speciale apertura martedì 22 agosto nell’Aula Magna del Muncipio di Predazzo con la partecipazione, tra gli altri, del giornalista Piero Badaloni, per la presentazione del documentario Dolomiti Unesco “Economia del bene comune”. A conclusione, l’ultimo giorno venerdì 25 agosto avrà luogo la Celebrazione del “Tempo del creato” nella Chiesetta di Bellamonte dove sarà proposto  l’impegno “ViviLaudatoSi”.

 

Leggi il Programma

 

III° INCONTRO CICLO "ABITARE LA TERRA. ABITARE LA CITTA'" A BOLOGNA

III° INCONTRO CICLO "ABITARE LA TERRA. ABITARE LA CITTA'" A BOLOGNA

 

Domenica 9 aprile 2017 - ore 16,00

Sala Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo - Via Fossolo 29

"ABITARE CON FEDE LA CITTA'"

Incontro con S.E. Mons. Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna

 

All’interno del Ciclo “Abitare la terra. Abitare la città”, dopo aver visto gli ambiti del Pianeta e della Famiglia, l’attenzione del terzo incontro punta a riconoscere la città, come ambito imprescindibile della nostra vita di fede.

Il rapporto con gli altri, la convivenza di pensieri diversi dentro la stessa città pone questioni complesse alla vita cristiana, che non vogliamo né disprezzare, né minimizzare, per assumerle invece come luogo essenziale della vita della comunità cristiana. Pur essendo tanti e con tanti pensieri differenti “siamo sulla stessa barca” ed è necessario trovare il modo di stare insieme.

A tirare le fila di questi discorsi, non certo facili ma appassionanti, la Fraternità Francescana Frate Jacopa assieme alla Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo e alla Parrocchia S. Rita, ha invitato l’Arcivescovo di Bologna, S.E. Mons. Matteo Zuppi, perché illumini e incoraggi l’essere “cristiani” e “cittadini”. L'ncontro si pone nel prezioso  contesto del Congresso Eucaristico Diocesano con la chiamata a  rinnovare lo sguardo sulla città e a porsi  come chiesa “in uscita” per contribuire ad un abitare più umano e umanizzante.

 

Condividi la notizia dell'incontro con amici, conoscenti, famigliari e negli ambiti della tua quotidianità.

Ti  aspettiamo!

In allegato il Programma

 

CICLO DI INCONTRI "ABITARE LA TERRA. ABITARE LA CITTA'" A BOLOGNA

CICLO DI INCONTRI "ABITARE LA TERRA. ABITARE LA CITTA'" A BOLOGNA

II° Appuntamento

Per riflettere sulla relazione costitutiva della famiglia,

"il primo luogo in cui si impara a collocarsi di fronte all'altro, ad ascoltare, a condividere, a sopportare, a rispettare, ad aiutare, a convivere" (Amoris Laetitia 276)

Domenica 19 febbraio 2017 - ore 16,00

Sala Parrocchia S. Maria Annunziata di Fossolo - Via Fossolo 29

"ABITARE LE RELAZIONI IN FAMIGLIA: LA SFIDA PIU' BELLA E COMPLESSA"

Rel. ELISA MANNA (Resp. Centro Studi Caritas Roma, già Resp. Politiche culturali Censis)

Diffondi il Ciclo di Incontri "Abitare la terra. Abitare la città" promosso dalle Parrocchie di S.Maria Annunziata di Fossolo e di S. Rita, dalla Fraternità Francescana Frate Jacopa e da "Il Cantico".

Ti  aspettiamo!

Leggi il Programma

 

SCUOLA DI PACE "LA NONVIOLENZA: STILE DI UNA POLITICA PER LA PACE"

SCUOLA DI PACE

"LA NONVIOLENZA: STILE DI UNA POLITICA PER LA PACE"

Roma, 3-5 gennaio 2016

Scarica il programma ...

 

CAPITOLO DELLE FONTI "in cammino con S. Francesco"

Assisi, 11-13 novembre 2016

La Fraternità Francescana Frate Jacopa rinnova il pellegrinaggio alla fonte dell'esperienza evangelica di S. Francesco, cantore del creato, sposo di Madonna Poverta’, in Cristo fratello di ogni uomo.

Anche tu sei invitato!


Le riflessioni alla luce della "Lettera ai fedeli" saranno proposte da P. Giulio Mancini, Sr. Lorella Mattioli, P. Lorenzo Di Giuseppe.

 

Leggi il programma

 

SPECIALE CONVEGNO "ABITARE LA TERRA. ABITARE LA CITTA'"

Sintesi del Convegno promosso dalla Fraternità Francescana Frate Jacopa a Bellamonte (Tn) dal 23 al 26 agosto 2016 per riflettere sulla responsabilità dell’abitare oggi (da Il Cantico 9/10- 2016).


 

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO

1 settembre 2016:  si celebra la 11^ Giornata per la Custodia del creato, indetta dalla Cei come giornata di preghiera e di riflessione con il tema “La misericordia del Signore per ogni essere vivente” (Messaggio pubblicato su “Il Cantico” n.7), facendo invito ad iniziative di sensibilizzazione per tutto il mese di settembre.

In comunione con la Chiesa Italiana e secondo le intenzioni di Papa Francesco ci uniamo insieme ai cristiani di tutte le Chiese presenti in Europa “per apprezzare e avere cura del dono della creazione”.  Si tratta di un vero e proprio movimento di azione sui governi e di preghiera a favore dell’ambiente. Perché il tempo è scaduto e lo stato di salute del pianeta terra è fortemente compromesso.  “Ci troviamo ad affrontare sfide urgenti – scrivono oggi i responsabili degli organismi europei in una Dichiarazione congiunta – in termini di degrado ambientale e cambiamento climatico e, incoraggiati dalle parole della Enciclica Laudato si’, a riconoscere la nostra responsabilità condivisa”. Da qui la proposta a tutti i cristiani europei, alle Chiese membri della Kek (ortodosse, protestanti e anglicane), alle Conferenze episcopali europee, ad “ogni persona di buona volontà” ad aderire alla Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato, evidenziata nelle sue finalità dal Messaggio di oggi di Papa Francesco “Usiamo misericordia verso la nostra casa comune”.

Il testo della preghiera, in allegato, è stato predisposto sulla base dello schema della Cei, che ha costituito la guida dell’Incontro di preghiera per il creato, anticipata in occasione del Convegno appena concluso a Bellamonte “Abitare la terra. Abitare la città”. Esso sostituisce la Preghiera del mese di settembre e vi chiediamo di estenderne la proposta a seconda delle vostre possibilità, con le iniziative che ciascuna realtà riterrà più opportune per il proprio contesto.

Abitare la terra nel segno del rendimento di grazie e della lode è opera di misericordia!

Fraternità Francescana Frate Jacopa


Leggi il Messaggio di Papa Francesco "Usiamo misericordia verso la nostra casa comune"

Scarica la Preghiera per la Giornata della Custodia del creato

 

CONVEGNO “ABITARE LA TERRA. ABITARE LA CITTA’”

Bellamonte, 23-26 agosto 2016

Nella complessità del tempo presente è sempre più avvertita l’esigenza di intraprendere una riflessione sul senso profondo dell’abitare e sul compito della cura per apprendere a vivere in questo nostro mondo con cuore più fraterno e misericordioso. E’ lo scopo del Convegno “Abitare la terra. Abitare la città” che si pone così in cammino sul solco del Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze 2015 per rispondere della nostra realtà di “cristiani e cittadini” (Papa Francesco). Le giornate si scandiscono sui temi “Abitare la città”, “Abitare il territorio”, “Abitare le relazioni”, “Quale etica per abitare la terra?” con il contributo di autorevoli esperti.

Leggi la Locandina con il programma completo del Convegno.

 

2° INCONTRO CICLO LAUDATO SI' A BOLOGNA

 

DOMENICA 21 FEBBRAIO 2016 - ORE 16,00
Sala S. Agostino - Parrocchia S.Rita - Via Massarenti 418
PER UNA ECOLOGIA INTEGRALE
Rel. S.E. Mons. Mario Toso
Vescovo di Faenza Modigliana

TI ASPETTIAMO!

 

SCUOLA DI PACE "VINCI L'INDIFFERENZA E CONQUISTA LA PACE" Roma, 4-6 gennaio 2016

 

Con il Giubileo della Misericordia voglio invitare la Chiesa a pregare e lavorare perché ogni cristiano possa maturare un cuore umile e compassionevole, capace di annunciare e testimoniare la misericordia, di «perdonare e di donare», di aprirsi «a quanti vivono nelle più disparate periferie esistenziali, che spesso il mondo moderno crea in maniera drammatica», senza cadere «nell’indifferenza che umilia, nell’abitudinarietà che anestetizza l’animo e impedisce di scoprire la novità, nel cinismo che distrugge».
Ci sono molteplici ragioni per credere nella capacità dell’umanità di agire insieme in solidarietà, nel riconoscimento della propria interconnessione e interdipendenza, avendo a cuore i membri più fragili e la salvaguardia del bene comune. Questo atteggiamento di corresponsabilità solidale è alla radice della vocazione fondamentale alla fratellanza e alla vita comune. La dignità e le relazioni interpersonali ci costituiscono in quanto esseri umani, voluti da Dio a sua immagine e somiglianza.
Come creature dotate di inalienabile dignità noi esistiamo in relazione con i nostri fratelli e sorelle, nei confronti dei quali abbiamo una responsabilità e con i quali agiamo in solidarietà. Al di fuori di questa relazione, ci si troverebbe ad essere meno umani. E’ proprio per questo che l’indifferenza costituisce una minaccia per la famiglia umana. Mentre ci incamminiamo verso un nuovo anno, vorrei invitare tutti a riconoscere questo fatto, per vincere l’indifferenza e conquistare la pace.
(Dal Messaggio di Papa Francesco per la 49ª Giornata Mondiale della Pace)


L'approfondimento del Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace sarà guidato dalle relazioni di S.E. Mons.Mario Toso, di P. Martin Carbajo Nunez ofm,  di Don Sandro Fadda e di P. Giulio Albanese.


Leggi il Programma
Leggi il Messaggio di Papa Francesco
Leggi l'intervista di Radio Vaticana a Mons. Toso (servizio di Alessandro Gisotti)

 

CICLO DI INCONTRI "LAUDATO SI'" A BOLOGNA

promosso dalle Parrocchie della Zona Pastorale Fossolo,

in collaborazione con la Fraternità Francescana Frate Jacopa e "Il Cantico"

 

* Domenica 17 gennaio 2016 - ore 16,00

Sala Polivalente Parrocchia Corpus Domini - Via Enriquez 56

"INTRODUZIONE ALL'ENCICLICA. ALCUNE PISTE DI IMPEGNO"

Rel. Don Matteo Prodi (Docente di morale sociale, Facoltà Teologica Emilia Romagna)

 

* Domenica 21 febbraio 2016 - ore 16,00

Sala Parrocchia S.Rita - Via Massarenti 418

"PER UNA ECOLOGIA INTEGRALE"

Rel. S.E. Mons. Mario Toso (Vescovo di Faenza Modigliana)

 

* Domenica 3 aprile 2016 - ore 16,00

Sala Parrocchia S.Maria Annunziata di Fossolo - Via Fossolo 29

"DARE CORPO ALLA MISERICORDIA: PER NUOVI STILI DI VITA"

Rel. Prof. Simone Morandini (Docente di teologia della creazione, Facoltà Teol.Triveneto e Ist.Ecumenico S. Bernardino Venezia)

 

Leggi e diffondi il volantino del Ciclo di Incontri "Laudato Si'".

Ti  aspettiamo!

 

 

 

 

 

SCUOLA DI PACE A BOLOGNA Domenica 1 marzo 2015 - ore 16,00 Incontro ...

SCUOLA DI PACE A BOLOGNA
Domenica 1 marzo 2015 - ore 16,00
Incontro sul tema della evangelizzazione del sociale
promosso dalle Parrocchie della Zona Pastorale Fossolo, dalla Fraternità Francescana Frate Jacopa e dalla rivista "Il Cantico"

"Popoli più pacifici, più fraterni e più giusti potranno esserci se si apriranno all'accoglienza di Gesù Cristo, tramite lo sviluppo di una nuova evangelizzazione del sociale da parte delle comunità cristiane" (M. Toso, Il Vangelo della gioia, 2014)


"IL VANGELO DELLA GIOIA"
EVANGELIZZARE IL SOCIALE ALLA LUCE DELLA "EVANGELII GAUDIUM"
Incontro con S.E. Mons. Mario Toso
Segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace
Vescovo di Faenza-Modigliana
LUOGO: Sala Polivalente della Parrocchia del Corpus Domini  - Via Enriquez 56  -  Bologna


Leggi il depliant "Il Vangelo della gioia". Evangelizzare il sociale alla luce della "Evangelii Gaudium"
 

Giornata internazionale di preghiera contro la tratta

Adesione della Fraternità Francescna e Cooperativa Sociale Frate Jacopa

Una Giornata internazionale di preghiera e riflessione contro la tratta di esseri umani sarà celebrata per la prima volta l’8 febbraio, festa di S. Giuseppina Bakhita, schiava sudanese, liberata e divenuta religiosa canossiana, canonizzata nel Duemila. A promuoverla è il Pontificio Consiglio per la Pastorale dei migranti, il Pontificio Consiglio della giustizia e della pace e le Unioni internazionali femminili e maschili dei Superiori/e Generali (UISG e USG). “Accendi una luce contro la tratta” è il tema guida della Giornata.

L’obiettivo dell’inziativa “è innanzitutto quello di creare, attraverso questa giornata, maggiore consapevolezza del fenomeno e riflettere sulla situazione globale di violenza e ingiustizia che colpisce tante persone, che non hanno voce, non contano, non sono nessuno: sono semplicemente schiavi”. La Chiesa cattolica, e in particolare le congregazioni religiose femminili, operano in molte parti del mondo da molti anni, per prevenire il traffico di esseri umani, denunciare trafficanti e sfruttatori, aiutare e proteggere le vittime ...continua

La preghiera

 

 

 

Dalla Scuola di Pace l’intervista di Radio Vaticana

Dalla Scuola di Pace l’intervista di Radio Vaticana

Mons. Toso: su pace e diritti, leader mondiali ascoltino Francesco

Servizio di Alessandro Gisotti

 

Si svolge dal 3 al 5 gennaio alla Casa Frate Jacopa di Roma la tradizionale “Scuola di pace” di inizio anno. L’evento è stato aperto dalla relazione dall’arcivescovo Mario Toso, segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace che si è soffermato sul messaggio di Francesco per la Giornata mondiale della pace di quest’anno incentrata sul tema “Non più schiavi, ma fratelli”.

Continua a leggere ....


 

SCUOLA DI PACE
NON PIÙ SCHIAVI, MA FRATELLI

Roma, 3-5 gennaio 2015

“Alla radice della schiavitù si trova una concezione della persona umana che ammette la possibilità di trattarla come un oggetto... La persona umana, creata ad immagine e somiglianza di Dio, con la forza, l’inganno o la costrizione fisica o psicologica viene privata della libertà, mercificata, ridotta a proprietà di qualcuno; viene trattata come un mezzo e non come un fine...
Siamo di fronte ad un fenomeno mondiale... Per questo motivo lancio un pressante appello a tutti gli uomini e le donne di buona volontà, e a tutti coloro che, da vicino o da lontano, anche ai più alti livelli delle istituzioni, sono testimoni della piaga della schiavitù contemporanea, di non rendersi complici di questo male, di non voltare lo sguardo di fronte alle sofferenze dei loro fratelli e sorelle in umanità, privati della libertà e della dignità, ma di avere il coraggio di toccare la carne sofferente di Cristo, che si rende visibile attraverso i volti innumerevoli di coloro che Egli stesso chiama «questi miei fratelli più piccoli» (Mt 25,40.45).
Sappiamo che Dio chiederà a ciascuno di noi: “Che cosa hai fatto del tuo fratello?” (cfr Gen 4,9-10). La globalizzazione dell’indifferenza, che oggi pesa sulle vite di tante sorelle e di tanti fratelli, chiede a tutti noi di farci artefici di una globalizzazione della solidarietà e della fraternità, che possa ridare loro la speranza e far loro riprendere con coraggio il cammino...”.
Dal Messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace 2015

La Scuola di Pace si terrà a Casa Frate Jacopa per approfondire il Messaggio della Giornata Mondiale per la Pace, che ci interpella a mobilitarci per riparare all'aberrante crimine di "lesa umanità", a cui corrisponde ogni forma di schiavitù e di dignità violata.  Interverranno: Mons. Mario Toso, P. Giulio Albanese, P.Giovanni La Manna, Cesare Bastelli, Liliana Dzalto e Chiara Longo.

 

Leggi Il programma della Scuola di Pace

Il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2015 "Non più schiavi, ma fratelli"

 
Altri articoli...